C.A.I. News

CAI Lo Scarpone on-line - Qui CAI
  1. La Valsesia in quattro nuove carte escursionistiche del CAI Varallo

    La Valsesia non ha più segreti per chi ama addentrarsi nei suoi sentieri. IlCai Varallo venerdì 24 ottobre presenterà quattronuove carte escursionistiche, un prodotto chemai era stato realizzato in zona. «L'ultimo aggiornamento risaliva a unventennio fa, ma mai prima d'ora eranostate proposte delle mappe così complete - dicePaolo Erba, presidente delCai Varallo -. Quelle precedenti erano abbinate a unlibretto fotografico: con questo lavoroinvece i sentieri vengono esaminati in tutti i loro aspetti con la loro descrizione,le curve di livello, e molto altro».

  2. I gruppi speleo del CAI Bolzano e Bronzolo fanno da guida ai giovani dei vigili del fuoco volontari di Anterivo

    Lacommissione speleologica del Cai Alto Adige, formata da speleologi dei gruppi diBolzano e Bronzolo, ha accompagnato recentemente il gruppo giovanile dei vigili del fuoco volontari diAnterivo nella grotta Bus del diavoload Arco, in Trentino. La commissione speleologica è il centro di coordinamento dei due gruppi speleo provinciali, ovvero ilGruppo speleologico Cai Bolzano e ilGruppo grotte Cai Bronzolo. I due gruppi organizzano gite speleologichein grotte tecnicamente complesse, sia orizzontali che verticali, delTrentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. In periodi difestività prolungate o ferie vengono anche organizzate spedizioni ingrotte della Toscana, Liguria, Emilia Romagna, Umbria, Marche, Puglia e Sardegna. Altre attività dei due gruppi sono la partecipazione ai congressi nazionali e internazionali dispeleologia, nei quali si ha un confronto con le realtà di settore dei vari Paesi e seguire corsi diaggiornamento professionale organizzati dalla Scuola nazionale di speleologia. IlGruppo grotte Cai Bronzolo poi organizza anche molte attività per i ragazzi, sempre affascinati dal mondo ipogeo.

  3. CAI Vasto: pronto il Sentiero ’Mirella La Palombara’, a piedi e in bici tra le Riserve

    Da oggi il sogno, da tempo cullato da naturalisti, escursionisti, bikers di raggiungere la Riserva Naturale Regionale “Bosco di don Venanzio” direttamente dalla Riserva Naturale Regionale di “Punta Aderci”, è diventato realtà. E lo è diventato grazie alla determinazione, alla volontà e all’impegno del Club Alpino Italiano sezione di Vasto che ha lavorato sodo in questi ultimi mesi per la sua realizzazione.

  4. Riscoprire i borghi con il Cai Ascoli

    Dalla giornata di domenica 26 ottobre, per tutti gli appassionati delle camminate in montagna e per gli amanti della natura, prenderà il via una serie di tre escursioni dedicate al tema dei borghi abbandonati presenti nell'Appennino ascolano e abruzzese.

  5. Il Bivacco Fanton guadagnerà quota ed estetica

    Cambi in alta quota: il bivacco fratelli Fanton si rifà il trucco. Nuova struttura e nuova posizione per la casupola in lamiera dell'Alta Val Bajon, inaugurata nel 1963. Mortificata per 51 anni da una collocazione provvisoria, troppo in basso rispetto alle vie degli alpinisti, la casupola guadagnerà 1000metri verso l'alto andando a posizionarsi nello spazio originariamente pensato dal Cai.