Comunicati

Lunedì, 09 Aprile 2018 22:46

Forra di fosso Campione (Prodo) In evidenza

Scritto da 
  • dimensione font riduci dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
Forra di fosso Campione (Prodo)

Non sono bravo con le relazioni i testi e le scritture sacre. Non sono una scriba.

Ma questa relazione si deve fare....

Dopo l’avventura alla grotta del Cucco di sabato e la serata trascorsa allegramente presso l’ostello del Volo, la mattina siamo pronti tutti assieme per la colazione.

Qui i gruppi si separano, alcuni Gessini vanno verso la grotta del Boccanera, gli amici Aquilani faranno un'uscita del corso al Faggeto Tondo,

Io, Viduccio e la Zia, partiamo prestissimo direzione Prodo (Orvieto).

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, selfie, barba, spazio all'aperto e primo piano

Arrivati alla piazza del paese ci rendiamo subito conto che non siamo gli unici.

Tanti (troppi) torrentisti sono presenti.

Siamo veloci e attacchiamo subito la forra superando qualche gruppetto di turisti (grazie alle guide che ci lasciano passare).

Acqua fantastica, temperatura primaverile, sole caldo.

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio all'aperto, acqua e natura

Le forra e ben attrezzata con armi e mancorrenti pro-canyon, tutto impeccabile. 

Il team va veloce ( a parte qualche silurata da corso d’introduzione ma ogni tanto ci può stare).

L'immagine può contenere: spazio all'aperto, natura e acqua

Tutto quello che si può tuffare viene tuffato (e anche di più).

Tutto quello che si può “tobogare” viene “tobogato”.

Come disse qualcuno : QUESTA NON E’ UNA FORRA , QUI SIAMO A MIRABILANDIA.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto, natura e acqua

L'ultimo salto, il sedicesimo arriva fin troppo presto, giusto il tempo per un ultimo salto (il più aòto) e lasciamo il Prodo. In circa 20 minuti di salita torniamo nuovamente al  paese.

L'immagine può contenere: albero, pianta, spazio all'aperto e natura

Ci "docciamo" nelle scuola elementare adibita a spogliatoio e nel baretto in piazza ci rifocilliamo con ottimo prosciutto, formaggio ed un favoloso lonzino.

Nel primo pomeriggio siamo già sulla strada di casa.

Unico piccolo imprevisto : veniamo fermati dalla Guardia di finanza che indiga del contenuto del nostro bagagliaio (meglio per loro non averlo aperto!) e su cosa avessimo trovato di interessante dentro alla forra.....

Insomma....BELLO IL prodo

Stefano detto Mammut

Letto 1311 volte Ultima modifica il Lunedì, 09 Aprile 2018 23:15

Nessun evento

Riservato ai soci CAI

Convenzione Stella Alpina